fbpx

Non un insegnamento, ma una condivisione.

Se incontri te stesso in questo messaggio, al punto di vedere che tu hai scritto queste parole, allora condivideremo assieme questo spazio e quello che resterà sarà solo amicizia. Non c’è nessun insegnante o guida qui.
Semplicemente un giorno lo sguardo si è voltato indietro, verso ciò che vive attraverso ognuno di questi corpi e con questo è arrivata la scoperta che è qui che ero sempre stata e dove ogni cosa o ognuno in realtà si trova.
Nello scoprire chi sono ho scoperto anche chi eri tu. Nel farlo mi sono anche contemporaneamente scordata di me e di te, di tutto.
Da allora tra ignoto e illusione la Danza continua.

Vuoi danzare anche tu?

Shakti Caterina Maggi

guida spirituale che da anni si occupa di meditazione, mistica e spiritualità contemporanea, approfondendo in particolare la traduzione Advaita (non dualità), condivide un messaggio di non-separazione tra tutti gli esseri viventi, tramite conferenze, seminari e ritiri in tutto il mondo. Il suo interesse verte verso il risveglio globale, il femminino sacro e la possibilità di incarnare la spiritualità nella nostra vita quotidiana, attraverso compassione e comprensione profonda. Ha collaborato con Science and Non duality Conference e altre organizzazioni spirituali no profit internazionali. È tra gli autori di “On the Mystery of Being”, la prima antologia di scienza e spiritualità pubblicata nel 2019 da New Harbinger. È costantemente al lavoro su diverse pubblicazioni sul tema della compassione come via di trasformazione per il nostro mondo.

 

Facebook.
Instagram.
YouTube.

Il messaggio

La Vita stessa è una chiamata verso il Sé, così che il nostro quotidiano diviene la via verso la liberazione. Sebbene la manifestazione sia solo illusione essa è anche una opportunità di risveglio, un invito a riscoprire il Sé al centro della propria umanità. In questo senso superare la paura e l’illusione è svegliarsi alla straordinaria bellezza del momento per essere una vera incarnazione della Coscienza stessa in forma umana.

La Vita stessa ti invita ad attraversare tutte quelle paure che sembrano ingabbiarti nella taglia di un corpo umano e nella durata di una vita. Nella percezione conscia a partire dall’Immobilità del tuo Essere di queste contrazioni quella stessa energia chiamata paura si rivela come la tua stessa gioia ora libera di irradiarsi attraverso la forma.

Al centro della contrazione egoica c’è solo puro Vuoto, qualcosa che è erroneamente concepito come fragile e vulnerabile, ma che è in realtà Apertura stessa, solo apparentemente coperta dall’illusione di essere un qualcuno.

A partire da questa percezione diretta, la Vita appare come una incarnazione dell’Assoluto, e una opportunità preziosa di fare esperienza di Sé in modo conscio, come Creatore che fa esperienza di Sé attraverso la sua stessa creatura.

css.php